I NOSTRI CONSIGLI

Cistite: cos’è, come prevenirla e curarla
20 maggio 2022

Cistite: cos’è, come prevenirla e curarla

Cos’è la cistite?

La cistite è un’infiammazione della vescica, generalmente è associata ad una infezione di origine batterica (Escherichia coli), più di rado si tratta di un’infezione virale o fungina. È un disturbo che incide maggiormente sul sesso femminile, per ragioni anatomiche: la vicinanza del meato uretrale alle mucose vaginali e all’intestino. Tale conformazione favorisce una migrazione di batteri dall’apparato genitale o intestinale lungo l’uretra fino in vescica. Nell’uomo l’uretra viene protetta dai succhi prostatici acidi che hanno una funzione antibatterica, quindi impediscono ai batteri di attecchire facilmente.

I sintomi della cistite

  • Dolore al basso ventre
  • Frequente urgenza di urinare
  • Bruciore/dolore durante la minzione
  • Fastidio/dolore durante i rapporti sessuali
  • Urine con presenza di sangue

Tuttavia, tra le cause della cistite possono contribuire anche fattori come quelli genetici, uso di determinati farmaci, incompleto svuotamento della vescica. Inoltre, la cistite può anche non avere origini batteriche e in quel caso si parla di cistite interstiziale, ovvero un’infiammazione cronica della vescica le cui cause possono essere molto diverse e ancora poco chiare. I sintomi sono quelli della classica cistite, ma la durata può anche superare i 6 mesi.

Tra tipologie di cistite non batterica: cistite post coitale, che si verifica in genere dopo un rapporto sessuale intenso; cistite da freddo, la cui causa principale sono temperature troppo basse che causano irritazioni alla vescica infiammandola.

Cura e prevenzione

Prevenire la cistite e i suoi fastidiosi sintomi, è possibile. Bere molta acqua è la prima mossa vincente, permette di diluire la carica batterica responsabile dell’infiammazione. Curare l’igiene intima, sicuramente, può ridurre il rischio di cistite, soprattutto durante le mestruazioni. L’uso dei prodotti detergenti deve essere quanto meno aggressivo possibile, è importante rispettare il normale pH della pelle. La vescica va svuotata completamente, soprattutto dopo i rapporti sessuali, ed è importante non trattenere l’urina per troppo tempo. Se trattenuta, l’urina, nella vescica possono accumularsi batteri che sono all’origine dell’infezione. Il succo di mirtillo può aiutarti nel proteggere la vescica da infezioni urinarie. È sconsigliato indossare indumenti intimi troppo stretti, il cotone è da preferire al tessuto sintetico. Discorso analogo per quanto riguarda jeans e pantaloni, se stretti possono essere causa anche di altri fastidi come arrossamenti, irritazioni, prurito.

Il trattamento farmacologico prevede l’impiego di farmaci antibiotici, in particolare se l’infezione è di tipo batterica. Per una corretta diagnosi, il medico può prescrivere l’analisi delle urine e l’urinocoltura, per identificare la presenza di batteri.

Lascia un commento

© 2022 Farmacia Rossi Adduci - P.IVA 04387560651 // web agency
  • VISA
  • PayPal
  • MasterCard
  • American Express